Benefici

Gli effetti benefici delle Auramat®

 

Problemi di circolazione, gambe pesanti o stress?

Cosa sono le Auramat®?

Le pedane Auramat® sono innovativi strumenti progettati secondo i più salutari benefici della riflessologia plantare, agopressione e magnetoterapia. L'utilizzo permette l'ottenimento del rilascio miofasciale solamente attraverso il peso corporeo, senza l’ausilio di un operatore esterno.

Particolarmente utili nelle fasi precedenti e successive una qualsiasi attività un utilizzo continuativo di Auramat® produce una maggiore flessibilità e motilità dei muscoli, un miglior recupero, la rigenerazione dei tessuti e la salute muscolare e fasciale, senza compromettere le prestazioni.

Benefici
  • BENEFICI FISICI

    Attraverso gli effetti benefici della riflessoterapia, acupressione, magnetoterapia e auto-stimolazione miofasciale riusciamo a ridurre o a quanto meno limitare

    • rigidità generale e locale
    • reidratare la sostanza fondamentale della MEC (matrice extracellulare) di zone ipotrifiche e renderla più fluida (fluidità di movimento con maggiore range articolare ecc.)
    • ripristinare il normale flusso dei cataboliti che altrimenti ristagnerebbero creando aree di tensione e quindi tossine che devono essere smaltite.

    Il rilascio miofasciale é una tecnica che tende a muovere le tossine attraverso l’auto-stimolazione prodotta dagli attrezzi che aiuta ad "igienizzare" e "ossigenare" il corpo.

    Attraverso le specifiche tecniche insegnate nel Metodo Auramat®, si vuole ottenere proprio questo obiettivo descritto in precedenza.

    ll Metodo Auramat® vuole fare proprio questo: accompagnare le persone a riappropriarsi di se stesse. e di riprendere coscienza di quello che si é attraverso l’automassaggio, la rigenerazione, l’autoterapia e la consapevolezza di quello che la relazione tra l’ambiente esterno e il corpo.

    Questo è il primo obiettivo che tutti noi operatori Auramat® vogliamo perseguire.

  • BENEFICI MENTALI

    La vita quotidiana é alimentata da tensioni emotive.

    Queste tensioni mettono in allerta il sistema neuromuscolare creando degli stati di inquietudine che, nel tempo, possono avere ripercussioni sul benessere del corpo e quindi portare a disfunzioni del movimento.

    Se si interviene per tempo, queste tensioni si possono facilmente risolvere attraverso il movimento e l’auto massaggio (situazione acuta).

    Quando queste "sintomatologie" sono croniche, quindi protratte nel tempo, si dovrà intervenire in maniera più sistematica e mirata.

    Una delle tecniche più utilizzate e non invasive nell’ambito dell'auto-guarigione è l’auto-stimolazione miofasciale (detta MFR techniques).

    Un’altra tecnica ampiamente riconosciuta dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) é  la meditazione attraverso il metodo Mindfullness che propone un’alternativa ai farmaci sintomatologie depressive, stati d'ansia e tensivi proprio tipici della vita moderna. Ed é proprio grazie a questo metodo che possiamo contrastare stati emotivi e forme di tensione che causano disfunzioni posturali e limitazioni del movimento o, nel peggiore dei casi, sintomatologie dolorose che comportano l’interruzione totale dalle attività.

    Chi pratica attività fisica in maniera regolare si trova prima o poi a dover affrontare sintomatologie tipiche delle attività fisica, sia in forma leggera che pesante. Queste sintomatologie da sovraccarico possono compromettere la corretta funzionalità dei movimenti naturali di tutto il corpo e portare a lunghi periodi di interruzione motoria.

    Ecco perché oltre a gestire il sintomo dolore, occorre salvaguardare la salute del nostro corpo attraverso la progettazione percorso di trattamento, una vera auto-terapia fisica sotto la guida di uno specialista e con la collaborazione consapevole del praticante.

Micropunte

La conformazione degli attrezzi Auramat® prevedono acunei a forma di piramide che per l'effetto dell’acupressione permettono di stimolare in maniera meccanica i tessuti attivando i recettori presenti sulla cute direttamente connessi alle funzionalità del cervello.

Questi recettori, se ben stimolati, dopo una prima fase di stimolo mettono in allerta il sistema fasciale che inizialmente crea una strategia di difesa, per poi, se in assenza di dolore, risponde con un detensionamento dell'area interessata, sciogliendo tensioni fasciali.

Questo stimolo permette di ripristinare una normale conformazione tissutale così da stimolare il tessuto aiutandolo a drenare cataboliti e scarti che possono così defluire per essere smaltiti.

Yantra a Piramide

Secondo l’antica saggezza indiana lo Yantra a piramide, consente all’energia di incanalarsi verso l’alto dalla terra. L’altezza delle singole piramidi è studiata per seguire perfettamente e caricare i punti situati nella curvatura del piede.

Magneti

Sulla superficie delle pedane Auramat@ sono presenti dai 20 ai 30 biomagneti naturali a dipendenza dei modelli.

I magneti migliorano l’attività metabolica di ciascuna cellula, favorendo l’incremento dei livelli di ossigeno nella circolazione sanguigna.

Nel nostro sangue é presente l’emoglobina, anche definito come ferro. Questo viene attratto dai singoli bio-magneti mobilitando l'organismo cellulare cosi da attivare il metabolismo e riequilibrare il sistema organico.

Molto utile nelle prime fasi dell'attività  per stimolare il metabolismo e riequilibrare il corpo dopo un trauma o recuperare più rapidamente da uno sforzo.

Centro energetico potenziato

Il centro energetico potenziato é riconoscibile dallo specifico rialzo al centro della pedana Auramat®. Ha la funzione di stimolare i tessuti o zone del corpo per ottenere il rilascio miofasciale in modo mirato.

Tra le tecniche di release miofasciale le più diffuse sono quelle specifiche per il rilascio di tensioni tra le scapole, sui muscoli glutei e piriforme o ancora a supporto della zona lombare.

Quando utilizzarle?

Si consiglia l'utilizzo delle pedane Auramat®:

  • Il mattino prima di uscire di casa, per risvegliare l’energia e partire con la giusta carica
  • Al lavoro, per sostenere meglio le fatiche quotidiane
  • Nelle brevi pause, per attivare il metabolismo e calmare le tensioni
  • La sera al rientro del lavoro, per ritrovare pace interiore e rinnovata energia
  • Davanti al televisore, per sfruttare in modo intelligente un momento di pausa
  • Leggendo, per assimilare l’energia e favorire la quiete
  • In ferie, per rasserenare il sistema nervoso e caricarsi di energia

Questo sito utilizza i cookies per facilitarne la navigazione ed il funzionamento. Utilizzandolo si accettano le modalità attuali.